I termosifoni sono, a livello mondiale, il sistema di riscaldamento più diffuso in assoluto. Ciò ha fatto sì che negli anni i radiatori siano migliorati a livello tecnico ed estetico. Ad esempio oggi riconosciamo tre grandi gruppi di termosifoni: Ghisa, Acciaio e Alluminio. Senza inoltrarci nelle caratteristiche tecniche di ciascuno di questi materiali, alcuni sono più adatti a zone fredde o case con cubaggi eccessivi (come quelle con soffitti altissimi). Altri invece sono più leggeri ed economici, fatti con materiali semplici da gestire e realizzati in molteplici misure.

Ma torniamo al vero tema della nostra storia: l’estetica. Oggi ci sono in commercio moltissimi radiatori che, a parte i grandi classici, sono modanati, decorati, pitturati… In questa sede affrontiamo quella tipologia di termosifoni che più si prestano allo stile detto “industrial”.

Lo stile industrial: cos’è e come è nato?

Se volessimo risalire alla nascita di questa estetica, dovremmo guardare agli anni ’50 in America. In questo periodo infatti si iniziavano a recuperare spazi dismessi come uffici o industrie, depositi o magazzini, per utilizzarli come abitazioni. Ancora oggi è un’estetica molto diffusa nei loft delle grandi città, così come negli open space di numerose case. La presenza di spazi ampi e ariosi senza partizioni interne permette di imitare questo tipo di design, fatto di linee sobrie ed essenziali. La parola d’ordine è funzionalità: l’arredamento è semplice, ma robusto e resistente. Nonostante si tratti di uno stile basic, esso possiede grande fascino poiché è moderno e dinamico.

Le stanze devono essere ampie, i soffitti molto alti, spesso corredati di soppalco e travi a vista, in legno o acciaio. I pavimenti sono realizzati con una resina industriale o in cemento lucidato, mentre le pareti perimetrali sono lasciate grezze, con intonaci chiari o con mattoni a vista. Il tocco finale è dato dall’arredamento, anch’esso essenziale e pulito, dal sapore vintage, quasi di recupero. Inoltre sono apprezzate le imperfezioni nei mobili. Cucina e soggiorno sono spesso uniti e composti da pianali di lavoro, penisola, tavolo in legno, sedie essenziali e divano in pelle. Le camere presentano colori tenui e caldi, con tocchi di cemento e suppellettili di recupero, come vecchi orologi o armadi. Non possono mancare infine alcuni pezzi fondamentali: i termosifoni in ghisa.

GRACE Radiatore in ghisa

Un esempio di termosifone stile industrial: il nostro modello Grace


Termosifone stile industrial: i nostri modelli tedeschi

Nella nostra collezione ci sono numerosi modelli industrial. Qui ve ne presentiamo alcuni, 100% ghisa e di altissima qualità.

Marte possiede contorni arrotondati e una finitura liscia, che lo rende adatto ad ambienti moderni che tradizionali. Benché dunque il suo stile sia prettamente industriale, Marte è una buona scelta per qualsiasi tipo di stanza. Semplicità, durata, elevata potenza termica e linee pulite sono tutti attributi che caratterizzano questo radiatore in ghisa, alto 760 mm.

Venere presenta un design minimalista, che si combina perfettamente a una forma chiara, ovvero un rettangolo arrotondato composto da due colonne. L’aspetto è moderno e presenta una semplice eleganza che è estremamente funzionale e che valorizza qualsiasi ambiente. Con un’altezza complessiva inferiore a 600 mm, Venere si adatta a tutti i parapetti standard ed è quindi molto versatile. L’alta qualità del materiale e l’accurata lavorazione rendono questo radiatore durevole e affidabile.

MARTE linea di Radiatori Liberty in ghisa

Una foto contestualizzata del modello Marte


Termosifone stile industrial: i nostri modelli inglesi

Emmeline invece possiede una linea superiore smerlata, contorni dolci e piedi raffinati. E’ disponibile a una o due colonne. Con uno stile intramontabile e dalle caratteristiche tecniche notevoli, interpreta in maniera moderna uno stile classico. Dunque valorizza le stanze retrò, ma è perfetto soprattutto per l’estetica contemporanea. Inoltre può conformarsi negli spazi minimal, in continuità con la sua eleganza, ma anche in quelli artistici e stravaganti.

Mercury presenta tratti lineari e nitidi, piedini elegantemente affusolati e curve perfettamente armonizzate. Completano il tutto delicati dettagli a forma di V sulle colonne. Si tratta di uno dei nostri modelli più versatili peché le possibilità di scelta sono davvero numerose. Il numero di elementi varia in un range molto ampio: da quattro a quaranta sezioni. Le colonne invece possono essere due, tre, quattro o sei. Infine le altezze spaziano da 360mm a 960mm.

Il design di Grace è particolare ma di grande impatto: ricorda l’estetica industrial, pur conservando una certa eleganza. Si ispira a un gusto passato, d’altri tempi, pur mantenendo caratteristiche moderne. Anche questo modello è disponibile in un gran numero di varianti: con due, quattro o sei colonne e in altezze da 360 mm a 1040 mm.

Vulcan infine presenta una semplice geometria Bauhaus con uno stile sobrio. Si tratta dell’unico modello sospeso, senza piedini. La sua geometria semplice, minimalista e senza decorazioni, si pone a completo servizio della funzionalità. Le forme lineari e sobrie, con angoli netti e meno arrotondati, rendono questo modello unico. Questo modello è disponibile solo a tre colonne e in tre altezze.

Emmeline radiatore in ghisa

Una foto contestualizzata del modello Emmeline


Una volta constatati i pro e i contro della vostra situazione, potrete decidere qual è la soluzione giusta per voi. Noi di caloriferionline.com siamo sempre disponibili ad aiutare i nostri clienti a trovare il prodotto perfettoCliccando qui potrete trovare i termosifoni in ghisa stile industrial sopra descritti. E se tra questi non c’è quello che desiderate, non esitate a contattarci: vi aiuteremo a trovare ciò che state cercando! Potete chiamare al numero 3932121611 o mandare una mail a info@arredalatuacasa.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *